5 segni che il tuo sito web è obsoleto

Quale sono le regole che definiscono il marketing oggi e quale sono i 5 segni che il tuo sito web è obsoleto? Le aziende devono creare metodi per richiamare l’attenzione dell’utente. Visitatori, amici, utenti, follower, visualizzazioni, clic, Mi piace sono tutte espressioni quantitative di attenzione. Se il tuo sito non è abbastanza appiccicoso, se il tuo blog non è abbastanza provocatorio, se i tuoi contenuti non sono abbastanza utili, se non attiri l’attenzione dei tuoi clienti, la tua attività è in pericolo. La risposta: aggiornare il tuo sito con qualcosa di veramente originale.

Scopri subito se il tuo sito web è obsoleto!

 

1. PRESTAZIONE

La prestazione è un fattore importantissimo previsto degli algoritmi dei principali motori di ricerca. Entriamo nello specifico delle principali voce: Ottimizzazione SEO, Velocità e Frequenza di rimbalzo.

prestazione 5 segni sito e obsoleto

1. SEO

Il tuo sito web è ottimizzato per posizionarti davanti ai tuoi concorrenti? Se il tuo sito non sta classificando in alto, ciò potrebbe significare che è tempo di un aggiornamento.

Alcuni strumenti possono aiutare per comprendere il tuo tasso di rendimento, dai un’occhiata agli strumenti per i webmaster di Google (Google Analytics e Google Search Console) e agli strumenti di analisi / webmaster di Bing. Le informazioni intelligenti al di là di “visualizzazioni di pagina” e “visitatori unici” sono sempre più importanti per determinare cosa funziona e cosa “no” sul tuo sito web.

Analizza la tua codifica SEO. Le strategie SEO obsolete vengono ignorate dai più recenti algoritmi di Google, che riducono il posizionamento del tuo sito. Una volta considerato popolare, il “packaging delle parole chiave” potrebbe ora penalizzarti. Mentre la SEO non era un grosso problema qualche anno fa, ora è il pane e il burro della tua attività. Devi essere facilmente scoperto da potenziali clienti e devi presentarti in cima agli elenchi di ricerca per essere notato e imposto sul mercato. Dedica del tempo a comprendere le battaglie con le parole chiave del settore per creare una strategia efficiente.

2. Velocità

Per essere pertinenti, devi coinvolgere le persone entro pochi secondi dall’atterraggio sul tuo sito. “Abbiamo eseguito dei test. Se riesci a rendere il sito un secondo più veloce, puoi aumentare il coinvolgimento del 5% “, afferma Cait O’Riordan, Chief Information Officer presso The Financial Times (FT). FT ha recentemente ridisegnato il suo sito per ottimizzare la velocità e l’esperienza dell’utente.

Dialing Progress

Quale sono le cose che ti possono rallentare il sito?

  • Dimensioni della risoluzione dell’immagine;
  • Script interattivi;
  • Tecniche di sostituzione dei caratteri;
  • Codice del sito Web obsoleto;
  • Piattaforma CMS;
  • Ottimizzazione del Web e opzioni di hosting.

Esistono diversi strumenti che puoi utilizzare per misurare la tua velocità, come PageSpeed ​​Insights di Google. Sebbene il tempo di caricamento complessivo non penalizzi le tue classifiche di Google, contribuirà alla caduta del tasso di conversione. Una ricerca di Dynatrace ha scoperto che gli utenti tendono a lasciare un sito che non è stato caricato entro 3 secondi. Peggio ancora, l’80% degli acquirenti che hanno un caricamento lento della pagina non ritorna più allo stesso sito e il 44% condividerà la propria esperienza negativa con gli amici.

Se il caricamento delle tue pagine richiede più di qualche secondo, dovresti prendere in seria considerazione la possibilità di rivedere il tuo sito Web e aggiornarne la velocità.

3. Frequenza di rimbalzo

Quanti dei tuoi visitatori se ne vanno senza interagire con il tuo sito? Se il numero è costantemente superiore al 50% o non conosci affatto la risposta, devi pensare alla tua strategia di marketing online.

Potrebbero essere molte ragioni per un alto tasso di rimbalzo: gli utenti si infastidiscono dalla velocità o progettazione (usabilità) del sito, o dal contenuto informativo complessivo. La frequenza di rimbalzo è elevata anche quando i visitatori non possono accedere al tuo sito tramite i loro dispositivi mobili. Conoscere ciò che il pubblico attualmente si aspetta può essere d’ispirazione per un design accattivante e interattivo che coinvolge i tuoi clienti e li spinge a rimanere più a lungo.

2. GO MOBILE (o vai a casa)

Avere una versione mobile o customizzare il sito per i dispositivi mobile è ormai un obbligo. La maggior parte dei tuoi clienti accede a Internet in movimento. Se vendi prodotti e non sei ottimizzato per i dispositivi mobili, potresti stare annichilendo l’e-commerce senza accorgersi. Per non parlare del fatto che con gli algoritmi di Google che spingono il dominio mobile, avere un sito Web reattivo è una priorità SEO indipendentemente dallo scopo del tuo sito Web.

cellulare 5 segni sito e obsoleto

Image by Pexels from Pixabay

Riteniamo che il futuro del marketing risieda nell’Internet of Things (IoT). Presto controlleremo le informazioni dal cruscotto della nostra auto e ordineremo i prodotti dal nostro schermo del frigorifero o dallo smartwatch.

Quindi il tuo sito web è ottimizzato per i dispositivi mobili? E oltre ad essere “tecnicamente” reattivo, sembra davvero buono su un piccolo schermo, qualsiasi schermo? Il tuo sito web potrebbe essere stato progettato per adattare il suo contenuto a dispositivi più piccoli, ma il tuo design presenta la visualizzazione ottimale delle informazioni?

Se il tuo sito web non è ottimizzato per i dispositivi mobili, questo è un problema che dovrai risolvere. Prima è meglio è. Se non si risponde, si è irrilevanti.

3. COPIA SCRITTURA E CONTENUTO

Hai rivisto alcuni dei contenuti del tuo sito Web nell’ultimo anno? E il tuo design? Se è passato un anno dall’ultima analisi delle informazioni, è tempo di un aggiornamento.

Perché? Ci sono molte ragioni per controllare regolarmente il tuo sito web. Per uno, il tuo sito deve essere al passo con le ultime tecnologie, plugin, requisiti di sicurezza e aggiornamenti del browser. Eventuali collegamenti interrotti dovrebbero essere modificati, i reindirizzamenti delle pagine dovrebbero condurre dove dovrebbero e gli errori di scansione dovrebbero essere eliminati frequentemente.

Se il tuo marchio è cresciuto nell’ultimo anno, hai un altro motivo per rivedere il tuo sito web. Usa le tue conoscenze e il successo della campagna per sfruttare ciò che funziona e cosa no. Man mano che la tua azienda si espande e cambia, cambia anche la tua strategia di vendita. È naturale chiudere le pagine e crearne di nuove per assicurarti di essere ancora attinente al tuo pubblico. Esiste un modo migliore per formulare la storia del tuo marchio? I prodotti e i servizi forniti sono conformi alle normative vigenti? Pubblicizzi i servizi che hai lasciato cadere? Informazioni obsolete possono confondere e infastidire i clienti. “Il diavolo è nei dettagli”, come si suol dire.

Anche il tuo copywriting deve essere esaminato. Il tuo marchio di fabbrica è datato “2010”, mentre il tuo ultimo post sul blog è stato nel giugno dello scorso anno? Questa è una svolta sia per il traffico che per il rastrellamento SEO. La creazione di contenuti è uno dei modi migliori per aiutare i potenziali clienti a trovarti online.

I social media sono un altro motivo per guardare da vicino al tuo sito. La maggior parte dei siti Web reindirizza con orgoglio le persone ai loro canali social. Pensiamo che il contrario sia più vantaggioso per la tua azienda. Pensa a integrare le tue campagne social per indirizzare le persone al tuo sito web. Inizia la conversazione sui social media e riporta l’utente alla home base. Invece di spingere gli utenti verso Facebook / Twitter / Instagram, usa i social media per attirarli.

E, ultimo ma non meno importante, è anche bene seguire le ultime tendenze visive. L’aggiornamento del design è il modo migliore per rimanere interessanti. È come aggiornare le finestre del tuo negozio, ma digitalmente.

4. USABILITÀ

Il tuo sito è facile da navigare?

L’esperienza dell’utente è diventata l’aspetto più importante della pubblicità online. I visitatori vengono da te per informazioni. Devono trovare la loro soluzione in modo intuitivo, o li perderai alla concorrenza. La tua navigazione dovrebbe essere logica, facile da seguire e fornire informazioni immediate.

Se il tuo sito è difficile da navigare, è tempo di un aggiornamento.

Usabilità del Sito - webPriuli

Image by William Iven from Pixabay

Ti affidi al tuo sviluppatore per ogni piccola modifica?

Se hai difficoltà ad aggiornare informazioni, immagini, video o creare nuove pagine, è tempo di passare a un Content Management System (CMS) su misura. Chiunque nel tuo team dovrebbe essere in grado di apportare modifiche al tuo sito Web con un clic di un dito.

Il tuo design sta svanendo?

I siti Web più vecchi tendono ad avere home page affollate. È importante che i tuoi contenuti abbiano spazio per respirare. Il tuo messaggio deve risaltare. Il tuo sito web deve essere esteticamente gradevole alla vista, specialmente nello spazio B2B. I caratteri devono essere facili da leggere sia su dispositivi mobili che desktop poiché appaiono più piccoli su monitor più recenti ad alta risoluzione.

Immagini di bassa qualità e fotografia inutilizzata ridurranno la credibilità della tua azienda. È necessario utilizzare quante più foto personalizzate possibile. Per i siti Web di e-commerce, la fotografia personalizzata di un fotografo professionista è un must.

Low vs High Resolution - webPriuli

Le pagine dei social media, le landing page, le campagne e i materiali di stampa dovrebbero essere tutti coerenti con la storia online e la piattaforma creativa.

I visitatori cercano principalmente informazioni, ma accolgono con favore un po ‘di intrattenimento lungo la strada. Questo è il motivo per cui dovresti creare design interattivi e memorabili. Un aggiornamento della tua presenza digitale può fare miracoli per la tua azienda. Una prima impressione positiva può preparare il terreno per il resto delle relazioni con i clienti.

5. SICUREZZA

La sicurezza informatica è diventata una priorità nel 2017, con una maggiore consapevolezza dei consumatori sui dati che condividiamo e raccogliamo. A partire da gennaio di 2018, Google ha iniziato a contrassegnare i siti Web HTTP come non sicuri. Gli utenti di Chromes saranno scoraggiati a visitare siti HTTP e saranno pesantemente messi in guardia contro la navigazione di informazioni non sicure. Il tuo sito web ha ancora un indicatore HTTPS? Se la tua risposta è no, ora è il momento di pianificarla.

Sicurezza del Sito - webPriuli

Image by Pete Linforth from Pixabay

Un sito Web è un investimento. Deve essere aggiornato, interessante e fresco. Altrimenti stai facendo un disservizio alla tua immagine aziendale.

“Una straordinaria prima impressione non è la stessa cosa dell’amore a prima vista. Ma sicuramente è un invito a considerare la questione ”(Lois McMaster Bujold).

La linea di fondo è che devi attirare l’attenzione e intrattenere i visitatori al fine di convertire il tuo traffico online in clienti paganti.

 

WebPriuli ti può offrire diversi servizi per ottimizzare la prestazione e lasciare il tuo sito all’avanguardia, aggiornamento generale del sito oppure solo delle immagini, versione del CMS (WordPress), analisi SEO, ottimizzazione per il mobile, aggiornamento e cura dei modulli di sicurezza.

 

Contattaci, siamo pronti a darti il supporto necessario per fare il tuo sito decolare. 😉

 

 

 

Sito Internet in Varese, quanto costa farlo?

I costi per realizzare un sito internet in Varese non sono eccessivi e permettono che anche una piccola azienda abbia il suo sito aziendale senza spendere troppo.

Ormai trovare una soluzione a poco prezzo per realizzare un sito non è un problema, se fai una ricerca su Google “prezzo sito web in Varese”, vedrai che ci sono prezzi che partono da €149, per un sito “di qualità”

Continua a leggere